Marco Moschini

Allievo diretto di Edoardo Mirri dopo la laurea in Filosofia  presso l’Università di Perugia e il Dottorato in “Dialettica e Mondo umanao” presso l’Università di Urbino, nel 2002 è nominato ricercatore di Filosofia Teoretica presso l’Università degli Studi di Perugia . Dal 2010 è Professore Associato di Filosofia Teoretica presso la stessa Università degli studi di Perugia (Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, Umane e della Formazione). Attualmente tiene i corsi di Teoria del Soggetto e dell’Alterità e di Forme e Tradizioni della Filosofia.

La sua attività di ricerca è iniziata con studi su specifici aspetti dell’ontologia e della dialettica (con saggi e monografici sul tema della dialettica e della ontologia). In questi specifici ambiti, in particolare, ha affrontato questioni relative al rapporto esistenza e essere (T. Moretti-Costanzi, dall’essere all’esistenza, dall’esistenza all’essere, Armando, 2000). In particolare tale tematica è stata svolta sul pensiero dialettico dell’hegelismo italiano del XIX e in sede di lettura e interpretazione dell’ontologismo critico italiano (in particolare studi e monografie sul pensiero di Carabellese e Moretti-Costanzi; di quest’ultimo è coautore dell’edizione delle Opere, Bompiani, 2010).

Altra linea di indagine è quella relativa al pensiero di Cusano. Si è concentrato sulla metafisica del filosofo di Cusa e in particolare sui concetti di Principium e sapientia (oltre a diversi saggi sul Cusano anche due monografie dal titolo Cusano nel Tempo. Letture ed intepretazioni, Armando Roma 2000 e Il principio e la figura. Ontologia e dialettica in Nicolò Cusano, Carabba, 2009); ha esteso poi il suo campo di indagine al concetto di “Idea” nella logica idealistica ed alla critica dell’idealismo (saggi di studio sulla Panlogica di Pietro Ceretti e sulla dottrina dell’Idea in Augusto Vera oltre che contributi di studio sul confronto tra dialettica hegeliana e quella cusaniana); La sua principale linea di interesse ora è il dibattito sui concetti di “persona ” e di coscienza (La domanda filosofica, Carabba, 2015; Percorsi del Pensare, Morlacchi University Press, 2015).

È membro del board della Fondazione Moretti-Costanzi di Alti studi filosofici, Direttore della rivista di filosofia e cultura La Nottola di Minerva ISSN 1973-3003, membro del Board de “Il Pensare” rivista di filosofia, e condirettore della Collana “Cultura dell’Anima”, Carabba Lanciano; Vicedirettore scientifico dell’Openlab Network di servizi alla persona, Curatore dell’archivio, biblioteca e casa Teodorico Moretti-Costanzi; Socio fondatore della Società Cusaniana Italiana,

Tra gli altri Incarichi accademici: è Visiting professor presso l’Università di Zagabria e di Vienna; membro del College doctoral de Philosophie dell’Università Catholique de Toulouse , membro dell’Advisory Board di Rosmini Studies; Advisory Board di Journal of Social Sciences di Ankara.